Author Archives: Federica Formosa

I salesiani di vigliano: Tre allievi vincono la medaglia d’oro alla “Esposizione dei Capolavori” L’eccellenza “firmata” CNOS-FAP: Baravaglio, Miniggio e Aboul Khadi

Category : Senza categoria

Tra i vari ambiti in cui spiccano le capacità dei giovani biellesi ci sono anche la meccanica, la termoidraulica e della programmazione. All’interno del progetto «Esposizione dei Capolavori 2024» promosso dalla Federazione nazionale CNOS-FAP, Simone Miniggio, Emanuele Baravaglio e Yahya AboulKhadir (allievi dell’Istituto salesiano di Vigliano) sono riusciti a guadagnarsi la medaglia d’oro sbaragliando i loro colleghi provenienti dal resto d’Italia. Il sedicenne Simone Miniggio si è infatti aggiudicato il titolo di miglior disegnatore meccanico. Emanuele Baravaglio, 17 anni e allievo del terzo anno del settore termoidraulico, si è aggiudicato il titolo di miglior operatore dell’energia di tutta la Federazione CNOS-FAP. Yahya AboulKhadir, del terzo anno del settore elettrico, si è infine aggiudicato il premio come miglior programmatore del braccio robotico Mitsubishi. Una grande soddisfazione per l’Istituto di Vigliano. «Questi tre ragazzi hanno rappresentato il nostro centro dimostrando da un lato la loro preparazione e dall’altra il livello della formazione che i nostri insegnanti offrono agli allievi – dice il direttore del centro, Roberto Battistella-. Con ciascuno dei nostri formatori ci congratuliamo per l’impegno e l’entusiasmo con cui tutti i giorni danno corpo al sogno di Don Bosco». Il concorso si svolge dal 2008 e coinvolge i 12 settori diversi dei centri professionali di tutta Italia. Circa 500 ragazzi che si sfidano nelle varie categorie: dal benessere all’elettrico, dalla ristorazione all’automotive. «Una parte della gara si è svolta a Biella e per noi è stato un momento importante per mostrare alla Federazione la nostra realtà – aggiunge l’insegnante Stefano Ceffa -. I ragazzi hanno affrontato prove nell’ambito del disegno e della programmazione nelle lavorazioni alle macchine utensili. Tutto questo è stato possibile grazie al coinvolgimento delle 28 ditte che hanno sostenuto il progetto oltre a Regione, Provincia, Città di Biella e Unione Industriale».
(Pubblicato il 14/05/2024 – La Stampa-Ed.Biella)


Salesiani di Sesto, campus tecnologico: le premiazioni degli studenti

Category : Senza categoria

Salesiani di Sesto, campus tecnologico: le premiazioni degli studenti Sono stati 35 i ragazzi, provenienti dagli istituti di tutta Italia, che si sono sfidati in ambito tecnologico. L’evento ‘Capolavori 2024’, organizzato dai Salesiani, quest’anno si è tenuto a Sesto San Giovanni: la settimana dal 6 al 10 maggio, 35 ragazzi hanno partecipato a un campus con 3 competizioni per gli ambiti lettricoautomazione, elettrico domotico e energia. Venerdì 10 maggio si è tenuta la cerimonia di premiazione all’Istituto di via Matteotti 425. I ragazzi, selezionati in base al percorso di crescita e miglioramento svolto in 3 anni, partecipano a una settimana di prove e laboratori che per il 2024 è stata organizzata a Sesto. Ogni gara è stata preparata a un’azienda partner: sono state 36 le realtà sul territorio che hanno partecipato all’evento ‘Capolavori’ svolgendo anche il ruolo di giuria tecnica. Progettazione e disegno, brasatura, cablaggio, saldatura, automazione industriale e programmazione sono alcune delle discipline su cui gli studenti si sono messi alla prova. «Hanno stupito anche le aziende che avevano progettato le sfide: nel caso della robotica si sono mostrati così preparati da far ripensare la gara» ha raccontato Don Giuliano Giacomazzi, Direttore Generale del CNOS-FAP al Gazzettino Metropolitano. «Quello che ho visto in questi giorni sono ragazzi che si impegnano e che sono in grado di realizzare capolavori – ha spiegato -. È fondamentale che le istituzioni e le aziende diano opportunità ai giovani per permettere ad ognuno di scoprire e far fiorire il proprio talento e per i ragazzi è importante valorizzare le opportunità per fare la differenza. Occasioni come queste li preparano alla vita». Tra le istituzioni presenti Giacomo Ghilardi, sindaco di Cinisello Balsamo, ha ricordato l’importanza della formazione tecnica dei giovani. «I ragazzi mostrano il bello che c’è nelle nostre città. Questi anni di formazione sono importanti e la formazione non finisce con la scuola ma deve proseguire con il lavoro – ha dichiarato – è importante che ognuno continui a migliorarsi perché la società cresca». Presente anche l’assessore di Sesto alle Politiche attive del Lavoro e Giovanili Roberta Pizzochera: «Credo che i Salesiani abbiano posto le basi perché i ragazzi possano pensare a una progettazione interdisciplinare: fare welfare significa mettere in relazione i servizi per una società migliore». Per ognuno degli ambiti di competizione si sono distinti i migliori studenti per aspetti tecnici e teorici ricevendo anche una borsa di studio.
Sesto, quartiere Rondinella in festa I Salesiani di Sesto ospitano l’evento Capolavori 2024 per giovani talenti

(Pubblicato il 12/05/2024 – ilgazzettinometropolitano.it)


Esposizione dei Capolavori 2024

Category : Senza categoria

Esposizione dei Capolavori 2024 – Si sta svolgendo proprio in questi giorni l’edizione 2024 dell’Esposizione Nazionale dei Capolavori a cura di CNOS-FAP. Tre giornate nelle quali diciassette ragazzi meccatronici e cinque carrozzieri si stanno confrontando con prove tecniche e teoriche per dimostrare le loro qualità. E noi con ABS Motori e con il nostro Programma GM-EDU non potevamo non esserci. Abbiamo sentito il responsabile Roberto Brizi e alcuni studenti sull’evento e sul futuro che si aspettano, non perdetevi il report sulle nostre riviste!

(Pubblicato il 09/05/2024 – iocarrozziere.it)


I Salesiani di Sesto ospitano l’evento Capolavori 2024 per giovani talenti

Category : Senza categoria

I Salesiani di Sesto ospitano l’evento Capolavori 2024 per giovani talenti Quest’anno l’evento Capolavori, che celebra l’innovazione e l’impegno dei giovani studenti dei Salesiani, si terrà a Sesto San Giovanni. L’esposizione Capolavori 2024 intitolata ‘I giovani talenti di oggi’ vedrà partecipare circa 40 gli allievi dei salesiani di tutta Italia che dal 6 al 10 maggio vivranno l’esperienza del Campus salesiano più grande d’Europa. I giovani metteranno in pratica le loro competenze nella costruzione di ‘capolavori’ per i settori elettrico-automazione, elettrico-domotico e energia; verranno giudicati da una giuria composta da formatori e rappresentanti di importanti aziende del settore. I migliori elaborati verranno poi premiati nell’evento finale aperto al pubblico il 10 maggio alle 10 alla presenza dell’assessore all’Istruzione della Regione Lombardia Simona Tironi, del direttore generale del CNOS-FAP don Giuliano Giacomazzi e di oltre 30 aziende che sostengono il progetto. «È un onore per noi accogliere l’esposizione dei Capolavori di due settori di fondamentale importanza per la nostra sede – ha dichiarato Francesco Cristinelli, direttore di CNOS-FAP di Sesto San Giovanni -. Questa è un’occasione unica per i Salesiani di Sesto di testimoniare l’eccellenza e l’innovazione nel campo della formazione professionale nel Territorio anche grazie al profondo legame con le aziende e le istituzioni».

(Pubblicato il 09/05/2024 – ilgazzettinometropolitano.it)


Creatività, studio e innovazione. Così nascono i ‘capolavori’

Category : Senza categoria

Creatività, studio e innovazione. Così nascono i ‘capolavori’L’istituto salesiano di Sesto ospita 40 studenti da tutta Italia, domani l’esposizione-evento La vetrina del talento della formazione professionale arriva a Sesto San Giovanni. I Salesiani ospiteranno, infatti, l”Esposizione dei capolavori 2024’ dei settori elettrico-automazione, elettrico domotico ed energia, un evento che celebra l’innovazione, la creatività e l’impegno dei giovani che si stanno formando nei centri professionali delle Opere Don Bosco di tutta Italia. L’iniziativa, intitolata quest’anno ‘I giovani talenti di oggi, la nostra scommessa per il domani’, nasce nel 2008 dall’eredità educativa di don Bosco e rappresenta uno strumento educativo profondamente radicato nei valori salesiani in quanto si propone di valorizzare l’apprendimento pratico, stimolare la creatività e promuovere un legame solido tra il mondo della formazione e quello del lavoro. “È un onore per noi accogliere l’esposizione dei capolavori di due settori di fondamentale importanza per la nostra sede – ha commentato Francesco Cristinelli, direttore del centro di formazione professionale di Sesto San Giovanni -. Questa è un’occasione unica per i Salesiani di Sesto di testimoniare l’eccellenza e l’innovazione nel campo della formazione professionale nel territorio anche grazie al profondo legame con le aziende e le istituzioni”. Sono circa 40 gli allievi salesiani di tutta Italia che fino a venerdì trascorreranno le loro giornate in viale Marelli, nel campus salesiano più grande d’Europa, mettendo in pratica le loro competenze nella costruzione di ‘capolavori’ che verranno giudicati da una giuria composta da formatori e rappresentanti di importanti aziende del settore. I migliori elaborati verranno poi premiati nell’evento finale aperto al pubblico domani mattina alla presenza dell’assessore all’istruzione, formazione, lavoro della Regione Lombardia Simona Tironi, del direttore generale del CNOS-FAP don Giuliano Giacomazzi e di oltre 30 aziende che sostengono il progetto. “Ringraziamo Sesto per aver ospitato questa importante manifestazione – ha concluso Fabrizio Tosti, direttore generale di CNOS-FAP Italia – dimostrazione di come i valori salesiani possano guidare i giovani verso un futuro professionale brillante e significativo”. Laura Lana

(Pubblicato il 09/05/2024 – Il Giorno/Milano)


Sesto, esposizione dei capolavori 2024: al centro salesiani esposte le migliori opere degli studenti dei corsi CNOS

Category : Senza categoria

Sesto, esposizione dei capolavori 2024: al centro salesiani esposte le migliori opere degli studenti dei corsi CNOS – SESTO – Il Centro di Formazione Professionale dei Salesiani di Sesto San Giovanni ospita l’Esposizione dei Capolavori 2024 dei settori Elettrico-Automazione, Elettrico Domotico e Energia, un evento che celebra l’innovazione, la creatività e l’impegno dei giovani che si stanno formando nei centri CNOS FAP di tutta Italia. L’Esposizione dei Capolavori, intitolata quest’anno “I Giovani Talenti di Oggi, la Nostra Scommessa per il Domani”, nasce nel 2008 dall’eredità educativa di Don Bosco e rappresenta uno strumento educativo profondamente radicato nei valori salesiani in quanto si propone di valorizzare l’apprendimento pratico, stimolare la creatività e promuovere un legame solido tra il mondo della formazione e quello del lavoro grazie al coinvolgimento di tante aziende. Sono circa 40 gli allievi salesiani di tutta Italia che dal 6 al 10 maggio trascorrono le loro giornate nel Campus Salesiano più grande d’Europa, mettendo in pratica le loro competenze nella costruzione di ‘capolavori’ che verranno giudicati da una giuria composta da formatori e rappresentanti di importanti aziende del settore. I migliori elaborati verranno poi premiati nell’evento finale aperto al pubblico il 10 maggio 2024 alle ore 10 alla presenza dell’Assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro della Regione Lombardia Simona Tironi, del direttore generale del CNOS-FAP don Giuliano Giacomazzi e di oltre 30 aziende che sostengono il progetto. Francesco Cristinelli, Direttore di CNOS-FAP di Sesto San
Giovanni, esprime grande soddisfazione nell’ospitare un evento così significativo: “È un onore per noi accogliere l’Esposizione dei Capolavori di due settori di fondamentale importanza per la nostra sede. Questa è un’occasione unica per i Salesiani di Sesto di testimoniare l’eccellenza e l’innovazione nel campo della formazione professionale nel Territorio anche grazie al profondo legame con le aziende e le istituzioni.” Fabrizio Tosti, Direttore Generale di CNOS-FAP Italia, aggiunge: “Ringraziamo Sesto San Giovanni per aver ospitato questa importante manifestazione. L’Esposizione dei Capolavori non è solo una vetrina di talento, ma anche la dimostrazione di come i valori salesiani possano guidare i giovani verso un futuro professionale brillante e significativo.”
Cos’è il CNOS-FAP Il CNOS-FAP (Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale) è una associazione non riconosciuta, senza fine di lucro, costituita nel 1977, promossa dal CNOS. È l’istituzione che coordina e rappresenta i salesiani d’Italia impegnati nell’area dell’orientamento, della formazione professionale e dei servizi al lavoro, nello stile educativo di Don Bosco. Offre percorsi di formazione professionale iniziale, superiore e continua in interazione con il sistema dell’istruzione e del mondo del lavoro in 16 Regioni d’Italia con 63 sedi operative. La Sede
Nazionale promuove le relazioni con le istituzioni, dialoga con le maggiori organizzazioni/imprese e sviluppa progetti di ricerca sulle tematiche del lavoro e della formazione su tuto il territorio nazionale al fine di rafforzare il sistema duale, favorire la transizione tra il sistema scolastico e il mercato del lavoro, incentivare l’occupabilità giovanile
e l’integrazione sociale. Il CNOS-FAP è anche partner e/o socio fondatore di 23 ITS Academy.
L’Esposizione dei Capolavori in breve Il concetto di Esposizione e di Capolavori risale al tempo di don Bosco, quando nel 1884 partecipò all’Esposizione Nazionale della Scienza e della Tecnica di Torino con il suo padiglione denominato: Don Bosco – fabbrica di carta, tipografia, fonderia, legatoria e libreria salesiana; un gioiello di innovazione e tecnologia in cui i protagonisti erano i giovani di Valdocco. Il Capolavoro è lo strumento educativo che nella tradizione salesiana rappresenta la modalità migliore per stimolare gli allievi, il loro apprendimento, la loro creatività, il loro essere protagonisti del proprio processo formativo. Il Capolavoro è il terreno di gioco in cui i giovani si misurano con il mondo delle imprese e del lavoro che a breve dovrà accoglierli e inserirli nei processi produttivi e valorizzarli nei propri
talenti. L’Esposizione dei Capolavori è l’ambiente per eccellenza dove le aziende entrano in gioco da leader, protagoniste nel misurare il livello di preparazione professionale degli allievi, e l’evento in cui si rafforza e consolida la sinergia tra il mondo del lavoro e il Centro di Formazione Professionale. È una opportunità formativa che persegue la promozione della qualità della Istruzione e Formazione Professionale integrando in un unico evento tutti gli
aspetti elencati, fornendo ai giovani la possibilità di un confronto con l’esterno sul valore di quanto realizzato, delle conoscenze acquisite nei percorsi formativi, sollecitando i Centri di Formazione Professionale ad uno scambio qualificante per saggiare le loro capacità, coinvolgendo le aziende nell’opera di validazione del lavoro formativo svolto.

(Pubblicato il 09/05/2024 – dialogonews.wordpress.com)


Esposizione dei Capolavori 2024: a Sesto la vetrina del talento della Formazione Professionale

Category : Senza categoria

Esposizione dei Capolavori 2024: a Sesto la vetrina del talento della Formazione Professionale
Evento a Sesto Redazione – 08/05/2024 – Eventi a Sesto Il Centro di Formazione Professionale dei Salesiani di Sesto San Giovanni ospiterà l’Esposizione dei Capolavori 2024 dei settori Elettrico-Automazione, Elettrico Domotico e Energia, un evento che celebra l’innovazione, la creatività e l’impegno dei giovani che si stanno formando nei centri CNOS-FAP di tutta Italia. L’Esposizione dei Capolavori, intitolata quest’anno “I Giovani Talenti di Oggi, la Nostra Scommessa per il Domani”, nasce nel 2008 dall’eredità educativa di Don Bosco e rappresenta uno strumento educativo profondamente radicato nei valori salesiani in quanto si propone di valorizzare l’apprendimento pratico, stimolare la creatività e promuovere un legame solido tra il mondo della formazione e quello del lavoro grazie al coinvolgimento di tante aziende. Sono circa 40 gli allievi salesiani di tutta Italia che dal 6 al 10 maggio trascorreranno le loro giornate nel Campus Salesiano più grande d’Europa, mettendo in pratica le loro competenze nella costruzione di ‘capolavori’ che verranno giudicati da una
giuria composta da formatori e rappresentanti di importanti aziende del settore. I migliori elaborati verranno poi premiati nell’evento finale aperto al pubblico il 10 maggio 2024 alle ore 10 alla presenza dell’Assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro della Regione Lombardia Simona Tironi, del direttore generale del CNOS-FAP don Giuliano Giacomazzi e di oltre 30 aziende che sostengono il progetto. Francesco Cristinelli, Direttore di CNOS-FAP di Sesto San Giovanni, esprime grande soddisfazione nell’ospitare un evento così significativo: “È un onore per noi accogliere l’Esposizione dei Capolavori di due settori di fondamentale importanza per la nostra sede. Questa è un’occasione unica per i Salesiani di Sesto di testimoniare l’eccellenza e l’innovazione nel campo della formazione professionale nel Territorio anche grazie al profondo legame con le aziende e le istituzioni.” Fabrizio Tosti, Direttore Generale di CNOS-FAP Italia, aggiunge: “Ringraziamo Sesto San Giovanni per aver ospitato questa importante manifestazione. L’Esposizione dei Capolavori non è solo una vetrina di talento, ma anche la dimostrazione di come i valori salesiani possano guidare i giovani verso un futuro professionale brillante e significativo.” – CNOS-FAP in breve Il CNOS-FAP (Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale) è una associazione non riconosciuta, senza fine di lucro, costituita nel 1977, promossa dal CNOS. È l’istituzione che coordina e rappresenta i salesiani d’Italia impegnati nell’area dell’orientamento, della formazione professionale e dei servizi al lavoro, nello stile educativo di Don Bosco. Offre percorsi di formazione professionale iniziale, superiore e continua in interazione con il sistema dell’istruzione e del mondo del lavoro in 16 Regioni d’Italia con 63 sedi operative. La Sede Nazionale promuove le relazioni con le istituzioni, dialoga con le maggiori organizzazioni/imprese e sviluppa progetti di ricerca sulle tematiche del lavoro e della formazione su tuto il territorio nazionale al fine di rafforzare il sistema duale, favorire la transizione tra il sistema scolastico e il mercato del lavoro, incentivare l’occupabilità giovanile e l’integrazione sociale. Il CNOS-FAP è anche partner e/o socio fondatore di 23 ITS Academy.
L’Esposizione dei Capolavori in breve Il concetto di Esposizione e di Capolavori risale al tempo di don Bosco, quando nel 1884 partecipò all’Esposizione Nazionale della Scienza e della Tecnica di Torino con il suo padiglione denominato: Don Bosco – fabbrica di carta, tipografia, fonderia, legatoria e libreria salesiana; un gioello di innovazione e tecnologia in cui i protagonisti erano i giovani di Valdocco. Il Capolavoro è lo strumento educativo che nella tradizione salesiana rappresenta la modalità migliore per stimolare gli allievi, il loro apprendimento, la loro creatività, il loro essere protagonisti del proprio processo formativo. Il Capolavoro è il terreno di gioco in cui i giovani si misurano con il mondo delle imprese e del lavoro che a breve dovrà accoglierli e inserirli nei processi produttivi e valorizzarli nei propri talenti. L’Esposizione dei Capolavori è l’ambiente per eccellenza dove le aziende entrano in
gioco da leader, protagoniste nel misurare il livello di preparazione professionale degli allievi, e l’evento in cui si rafforza e consolida la sinergia tra il mondo del lavoro e il Centro di Formazione Professionale. È una opportunità formativa che persegue la promozione della qualità della Istruzione e Formazione Professionale integrando in un unico evento tutti gli aspetti elencati, fornendo ai giovani la possibilità di un confronto con l’esterno sul valore di quanto realizzato, delle conoscenze acquisite nei percorsi formativi, sollecitando i Centri di Formazione Professionale ad uno scambio qualificante per saggiare le loro capacità, coinvolgendo le aziende nell’opera di validazione del lavoro formativo svolto.

(Pubblicato il 09/05/2024 – SestoDailyNews.net)


Formazione professionale a Rebaudengo in mostra i «capolavori 2024»

Category : Senza categoria

«Per noi formatori i veri capolavori sono i nostri ragazzi, vederli realizzati e felici, ma quest’anno nel settore della carrozzeria verranno realizzati veri e propri pezzi da esposizione». Sono le parole del segretario nazionale Roberto Brizi del CNOS-FAP, l’ente di formazione professionale dei Salesiani che hanno aperto l’«Esposizione nazionale dei capolavori 2024» giovedì 9 maggio presso il Centro di formazione professionale di Rebaudengo, per i settori di carrozzeria e automotive. L’ultima edizione ospitata dal Centro risale al 2019 per i settori elettrico e meccanico industriale. «L’allestimento ha lo scopo di mettere in mostra a livello nazionale quanto di bello e sano può offrire la formazione professionale alla comunità e alle aziende del territorio, evidenziando lo stretto legame di partenariato che intercorre tra la formazione e il mondo del lavoro» ha proseguito Brizi. L’esposizione, è stata inaugurata pochi giorni dopo l’udienza di Papa Francesco, venerdì 3 maggio in Vaticano, ad allievi e insegnanti della Formazione professionale di ispirazione cristiana tra cui il CNOS-FAP, dove ha sottolineato «che la Formazione professionale è un prezioso antidoto alla dispersione scolastica». Riuniti nell’aula San Francesco di Sales ragazze e ragazzi provenienti da 15 centri CNOS-FAP di tutta Italia (Torino, Fossano, Vercelli, Bra, Chatillon, Arese, Sesto San Giovanni, Brescia, Udine, Ortona, Forlì, Napoli, Verona, Palermo e San Donà di Piave), insieme ai loro formatori, ai rappresentanti delle aziende che sostengono e collaborano all’iniziativa (tra cui: Autogiannini, biAuto, Axalta, Basf e Apgf) e alcuni dirigenti dell’ente salesiano hanno dato il via alla nuova edizione dell’esposizione dei capolavori. La manifestazione è nata nel 2009 maturando nel tempo fino a coinvolgere più centri della penisola: un’occasione di crescita e formazione per gli allievi che vi hanno partecipato. «Formazione» è stata la parola ricorrente negli interventi degli addetti ai lavori, dai formatori ai rappresentanti delle aziende, che hanno voluto trasmettere ai giovani presenti l’importanza di costruire il proprio futuro a partire dallo studio e da un costante apprendimento, perché «sebbene si tratti di un mestiere pratico, non si smette mai di imparare e di crescere». I momenti di formazione nel corso della settimana non si sono limitati alle tecniche: i ragazzi hanno avuto l’opportunità di svolgere attività didattiche, tra cui una visita al Museo dell’Automobile di Torino, l’incontro con i volontari dell’associazione Torino Heritage, che si occupa del restauro di auto d’epoca e momenti di condivisione e gioco.
La scelta di chiamare l’iniziativa «esposizione» nasce dalla volontà di sottolineare che non si tratta di una mera competizione volta solo al conseguimento di un premio, ma un’occasione per mettere in risalto abilità e talenti. Per questo sono state messe a disposizione dei ragazzi ore preziose di formazione tecnica con le aziende, che hanno preceduto le prove pratiche nel corso della settimana. A concludere, nel pomeriggio di giovedì, il convegno «L’auto a Torino: dal recupero del passato al futuro», cui sono seguite le premiazioni. Marta GENTILE

(Pubblicato il 09/09/2024 – La voce e il tempo)


Creatività, studio e innovazione Così nascono i “capolavori”

Category : Senza categoria

SESTO SAN GIOVANNI La vetrina del talento della formazione professionale arriva a Sesto San Giovanni. I Salesiani ospiteranno, infatti, l'”Esposizione dei capolavori 2024″ dei settori elettrico-automazione, elettrico domotico ed energia, un evento che celebra l’innovazione, la creatività e l’impegno dei giovani che si stanno formando nei centri professionali delle Opere Don Bosco di tutta Italia. L’iniziativa, intitolata quest’anno “I giovani talenti di oggi, la nostra scommessa per il domani”, nasce nel 2008 dall’eredità educativa di don Bosco e rappresenta uno strumento educativo profondamente radicato nei valori salesiani in quanto si propone di valorizzare l’apprendimento pratico, stimolare la creatività e promuovere un legame solido tra il mondo della formazione e quello del lavoro. «È un onore per noi accogliere l’esposizione dei capolavori di due settori di fondamentale importanza per la nostra sede – ha commentato Francesco Cristinelli, direttore del centro di formazione professionale di Sesto San Giovanni -.
Questa è un’occasione unica per i Salesiani di Sesto di testimoniare l’eccellenza e l’innovazione nel campo della formazione professionale nel territorio anche grazie al profondo legame con le aziende e le istituzioni». Sono circa 40 gli allievi salesiani di tutta Italia che fino a venerdì trascorreranno le loro giornate in viale Marelli, nel campus salesiano più grande d’Europa, mettendo in pratica le loro competenze nella costruzione di “capolavori” che verranno giudicati da una giuria composta da formatori e rappresentanti di importanti aziende del settore. I migliori elaborati verranno poi premiati nell’evento finale aperto al pubblico domani mattina alla presenza dell’assessore all’istruzione, formazione, lavoro della Regione Lombardia Simona Tironi, del direttore generale del CNOS-FAP don Giuliano Giacomazzi e di oltre 30 aziende che sostengono il progetto. «Ringraziamo Sesto per aver ospitato questa importante manifestazione – ha concluso Fabrizio Tosti, direttore generale di CNOS-FAP Italia – dimostrazione di come i valori salesiani possano guidare i giovani verso un futuro professionale brillante e significativo». Laura Lana

(Pubblicato il 09/05/2024 – Il Giorno)


Scuole salesiane – In mostra i “Capolavori” di 40 allievi

Category : Senza categoria

Sono 40 gli allievi salesiani di tutta Italia che sino a venerdì al Centro di Formazione Professionale dei Salesiani di Sesto San Giovanni sono impegnati nell’evento “l’Esposizione dei Capolavori 2024” dei settori Elettrico-Automazione, Elettrico Domotico e Energia, momento
che celebra l’innovazione, la creatività e l’impegno dei giovani che si stanno formando nei centri CnosFap (Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale ) in tutta Italia. L’iniziativa nata nel 2008, quest’anno sul tema “I Giovani Talenti di Oggi, la Nostra Scommessa per il Domani”, si propone di valorizzare l’apprendimento pratico, stimolare la creatività e promuovere un legame solido tra il mondo della formazione e quello del lavoro grazie al coinvolgimento di tante aziende. Nel campus di Sesto agli studenti del
settore elettrico – energia viene chiesto di realizzare il loro “capolavoro” relativamente alle proposte che arrivano dalla scuola e dalle aziende partner, utilizzando schemi, materiali che sono messi a loro disposizione. Sono questi giorni i cui gli alunni danno forme alle loro idee, hanno rapporti con il mondo del lavoro e in una sana competitività danno forme ai loro capolavori. Per Francesco Cristinelli direttore dei Salesiani di Sesto: «è importante portare in vetrina dei capolavori di due settori fondamentali per la nostra sede». Sarà una giuria nella giornata di venerdì ad analizzare i diversi progetti per poi premiare gli allievi e le scuole salesiane da cui provengono. All’incontro sarà presente l’Assessore all’Istruzione, Formazione , Lavoro della Regione Lombardia Simona Tironi, del direttore generale del Cnos-Fap don Giuliano Giacomazzi delle trenta aziende che sostengono questo importante progetto di formazione.

(Pubblicato il 07/05/2024 – Avvenire)